News, Eventi & Offerte

dedicati a voi

Itinerari – Il rifugio Giorgio Pirlo allo Spino

Un tour semplice alla portata di tutti per visitare il bellissimo Rifugio Giorgo Pirlo allo Spino.

DIFFICOLTA’:
Facile
TIPOLOGIA:
All Mountain/ Enduro
PARTENZA:
Pozzo di Salò
DISLIVELLO:
1400 mt
DISTANZA:
35 km
DURATA:
4 Ore
TIPOLOGIA E-BIKE:
E-Mtb full suspension
CONSUMO BATTERIA:
1 batteria 100%

L’itinerario parte da Salò ma potete salire in macchina al San Michele e partire da li direttamente. Così facendo saranno 400 mt in meno di dislivello.

Partiamo dal Pozzo di Salò e scendiamo sulla Gardesana direzione Limone per circa 2,5 km. Svoltiamo a sinistra per la via panoramica e con dolci pendenza arriviamo a Serniga.

San Michele salendo da Serniga

Una lieve discesa ci farà deviare verso una strada sterrata che conduce in centro al paese. Attraversando la strada, ci portiamo verso Casa Remor e Casa Calavria.

Dopo il ruscello, manteniamo la sinistra: inizia ora la vera ascesa verso il Pirello a 1030 mt che raggiungeremo dopo circa 4,2 km di sottobosco di Castagni. Dal Pirello, tre rampe importanti, si prosegue con la bellissima vista del Pizzocolo.

Un breve tratto di collegamento con un paio di sali e scendi per giungere a Passo Spino a 1184 mt, superando l’omonima Malga.
Deviando a sinistra, prendiamo la mulattiera verso il Rifugio posto a 1165 mt.

La sosta ora è obbligatoria per riprendere le forze e scambiare due chiacchiere con i simpaticissimi gestori.

Si riparte facendo a ritroso la strada dell’andata fino al Pirello. Da qui ora svoltiamo a sinistra per giungere in zona S. Urbano su un percorso semplice e carino. Prossima meta: Buelino quindi Lavino inferiore.
Seguendo bene la traccia, sbucheremo sulla strada che sale da Fasano.

Manteniamo la destra e torniamo verso il San Michele.
Ora andiamo nuovamente verso Serniga, quindi discesa per Salò.
Attenzione! a circa 300 mt di altezza, deviamo a destra su una strada sterrata e poi asfalto secondario, per giungere direttamente al parcheggio, evitando di risalire la gardesana.

Back to top